Le Piante Ornamentali

AGERATO
ALISSO
BACOPA
BEGONIA
BIDENS FERULIFOLIA
BRACHYCOME
CALLA
CAVOLO ORNAMENTALE
CICLAMINO
COLEUS
CRISANTEMO
DAHLIA
DIASCIA
DIMORFOTECA
EURYOPS
FUCSIA
GAROFANO
GAZANIA
GERANIO EDERA
GERANIO MACRANTA
GERANIO PARIGINO
GERANIO ZONALE
GERBERA
GIRASOLE
HIBISCUS
IMPATIENS NUOVA GUINEA
INCENSO
KALANCHOE
LANTANA
LOBELIA
MARGHERITA
NEMESIA
ORTENSIA
PETUNIA
POINSETTIA - STELLA DI NATALE
PORTULACA
PRIMULA
ROSA
SALVIA SPLENDENS
TAGETE
VERBENA
VINCA
VIOLA DEL PENSIERO

FUCSIA

fucsia

Fucsia è il nome di una pianta ma anche quello di un colore che prende origine proprio da questo fiore ed è sinonimo di magenta elettrico. Al genere fucsia appartengono circa un centinaio di specie di piante sia arbustive che erbacee originarie dell'America centro meridionale e della Nuova Zelanda. Il nome deriva da L. Fuchs, naturalista tedesco del XVI secolo. Le piante possono essere sia erbacee che arbustive. Le specie erbacee da vaso hanno un portamento cespugliosocon rami che possono essere eretti o flettersi, fino ad avere un aspetto cadente. Queste ultime sono adatte ad essere poste in vasi o ceste appese. Sono piante perenni che però, per quanto riguarda le specie erbacee, non sopportano il freddo dell'inverno per questo possono essere coltivate come annuali, oppure al termine della buona stagione, i vasi con le piante devono essere riparati in luoghi dove la temperatura non scenda sotto i 9 - 10 °C . Le fucsie producono caratteristici fiori tubolari molto appariscenti con i petali che hanno varie tonalità di colore fucsia, da cui escono otto stami colorati. Le specie ibride che sono oggi in commercio hanno bisogno di una esposizione ombreggiata o a mezz'ombra. Il terriccio per l'invasatura deve contenere circa il 70% di parte organica costituita da torba miscelata con compost ed il restante 30% costituito da sabbia o perlite per far drenare bene il substrato. La fucsia richiede un terreno sempre umido e quindi le irrigazioni devono essere frequenti e tali da non far mai appassire il fogliame. Evitare anche di porre la pianta in luoghi troppo ventilati, o dove il microclima sia troppo secco. La concimazione deve essere effettuata ogni 15 giorni sciogliendo un concime complesso nell'acqua dell'annaffiatoio, avendo cura di ridurre la dose al minimo per non creare danni da salinità alla pianta. Le malattie che possono colpire la fucsia sono dovute principalmente ad insetti (afidi, farfallina bianca) e acari (ragnetto rosso). Per curare queste malattie si rimanda a specifici prodotti facilmente reperibili nei negozi specializzati.

pianta da fiore fuchsia