Le Piante Ornamentali

AGERATO
ALISSO
BACOPA
BEGONIA
BIDENS FERULIFOLIA
BRACHYCOME
CALLA
CAVOLO ORNAMENTALE
CICLAMINO
COLEUS
CRISANTEMO
DAHLIA
DIASCIA
DIMORFOTECA
EURYOPS
FUCSIA
GAROFANO
GAZANIA
GERANIO EDERA
GERANIO MACRANTA
GERANIO PARIGINO
GERANIO ZONALE
GERBERA
GIRASOLE
HIBISCUS
IMPATIENS NUOVA GUINEA
INCENSO
KALANCHOE
LANTANA
LOBELIA
MARGHERITA
NEMESIA
ORTENSIA
PETUNIA
POINSETTIA - STELLA DI NATALE
PORTULACA
PRIMULA
ROSA
SALVIA SPLENDENS
TAGETE
VERBENA
VINCA
VIOLA DEL PENSIERO

GERANIO PARIGINO

geranio parigino

Il genere Pelargonium, erroneamente noto con il nome comune di Geranio, deriva la propria denominazione da "geranos" che in greco significa "gru" ed è riferito alla forma del frutto che ricorda la forma della testa del famoso uccello delle paludi. I gerani sono piante erbacee perenni originari del Sud Africa ed appartengono alla famiglia delle Geraniaceae. Dalle specie originarie delle zone desertiche dell’Africa Australe con il lungo lavoro dei genetisti e dei selezionatori si sono ottenutemigliaia di cultivar con bellissime caratteristichedecorative ed oggi anche aromatiche. I pelargoni data la loro origine non sopportano temperature basse al di sotto dei 3 - 5 gradi per questo, volendo mantenerli per piu’ anni, alla fine della buona stagione vanno potati e lasciati quasi asciutti in ambiente dove la temperatura non scenda sotto il limite sopra detto.

Tra le specie più importanti dal punto di vista delle caratteristiche ornamentali ricordiamo:Pelargonium peltatum o geranio edera , piante con foglie lisce, che hanno rami con portamento strisciante o ricadente, ideale per essere posti in vasi o fioriere appesi o che permettano ai tralci di scendere verso il basso. Si distinguono le cultivar a fiore “semplice” dette anche “parigini” e quelle a fiore “doppio” con più verticilli di petali.

L’esposizione deve essere in pieno sole o a mezz’ombra. Se posti in luoghi poco luminosi tendono ad allungare i fusti e le foglie ingialliscono. I geranei sono anche particolarmente sensibili all’eccesso di vento che ne limita molto la crescita. Le annaffiature devono essere frequenti, possibilmente giornaliere, ma tali comunque da non lasciare il terreno intrisod’acqua per lungo tempo. Per avere una fioritura abbondante e lunga è bene togliere i fiori appena appassiscono impedendo la formazione dei semi. La concimazione deve essere effettuata ogni 15 - 20 giorni sciogliendo del concime complesso (20-20-20) meglio se completo di microelementi nell’acqua di irrigazione. Le avversità del geranio sono riconducibili alle ruggini alla peronospora, alla cocciniglia, ed agli afidi. Per combatterli si useranno rame e zolfo per i funghi, mentre, per gli insetti, si ricorrerà agli antiparassitari specifici.

pianta da fiore geranio parigino