Le Piante Aromatiche

BASILICO
ERBA CIPOLLINA
LAVANDA
MAGGIORANA
MENTA
MENTUCCIA
ORIGANO
PEPERONCINO
PREZZEMOLO
ROSMARINO
SALVIA
STEVIA REBAUDIANA
TIMO

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

.

BASILICO

Basilico

Descrizione

Il basilico appartiene alla famiglia delle Labiate, il nome botanico è Ocimum Basilicum. E' una pianta erbacea annuale con fusti eretti, ramificati, alti fino a 50 cm. con foglie di dimensioni e forma diverse a seconda della varietà grandi in alcuni tipi e piccolissime in altri. Il colore varia dal verde intenso al rosso e non mancano varietà con foglie screziate. L'infiorescenza è una spiga che si forma agli apici vegetativi e porta molti fiori di colore bianco, azzurro o rosato. Il basilico è una pianta aromatica probabilmente di origine indiana, conosciuta già da egizi e greci. Il basilico contiene oli essenziali a cui, l'erboristeria tradizionale, attribuisce azione analgesica, antinfiammatoria e antisettica. In cucina è diventato il simbolo della gastronomia ligure come ingrediente principale del pesto e in quella campana in abbinamento agli spaghetti con il pomodoro.

Coltivazione

Il basilico può essere coltivato sia in vaso che in piena terra. Nel caso di piantagione in contenitore il terriccio deve comprendere l’80% di sostanza organica e un 20% materiale inerte come perlite o argilla espansa, in maniera da consentire un buon drenaggio del terreno. L’esposizione deve essere comunque in pieno sole o mezz’ombra. Se la luce non è sufficiente la pianta tende a ingiallire le foglie ed allungare il fusto a dismisura (filatura). La mancanza di luce diminuisce anche l’aroma delle foglie. Importante è anche la concimazione da farsi utilizzando concimi solubili da porre una volta settimana nell’acqua dell’irrigazione. Una pratica importante per mantenere la pianta sempre in vegetazione è la cimatura con eliminazione delle spighe fiorali non appena queste appaiono. Eliminando le infiorescenze le piante continueranno ad emettere rami e foglie per tutta la stagione.